Benvenuti sul sito del Club Italiano Lagotto
“Quintino Toschi”


Novità ENCI – news

Iscrizione in classe lavoro nelle esposizioni internazionali

sito ENCI -> link

Lagotto romagnolo: iscrizione in classe lavoro nelle esposizioni internazionali

Al termine di un lungo percorso, che ENCI e Club Italiano Lagotto hanno condiviso, la Federazione Cinologica Internazionale ha accolto la richiesta di riconoscere il Lagotto Romagnolo quale razza sottoposta a prova di lavoro al fine dell’omologazione del campionato internazionale.

Pertanto, per i soggetti iscritti al Libro genealogico dell’ENCI e per quelli registrati presso i Kennel Club che hanno aderito a tale richiesta (circolare FCI 7/2019 – sondaggio rivolto ai Kennel Clubs), la prova di lavoro proposta dall’ENCI è valida per:

  • ottenere il titolo C.I.B. (Campionato Internazionale di Bellezza);
  • iscrivere il Lagotto Romagnolo in classe lavoro alle esposizioni internazionali della FCI, in Italia ed all’estero;
  • ottenere il CACIT ed il titolo C.I.T. (Campionato Internazionale di Lavoro).

    “Working Class Certificate (WCC)”

    Dopo avere ottenuto la qualifica di Eccellente o Molto Buono in prova di lavoro i proprietari di soggetti italiani possono richiedere il “Working Class Certificate (WCC)” ad E.N.C.I. che provvederà ad emetterlo ed inviarlo (questo serve per chi vuole iscrivere il proprio soggetto in classe lavoro in expo all’estero).

    I proprietari di soggetti esteri che hanno ottenuto una qualifica di Eccellente o Molto Buono in una prova di lavoro in Italia possono richiedere ad E.N.C.I. un’attestazione dell’ottenuta qualifica con la quale sarà possibile avere dal loro kennel club nazionale l’emissione del “Working Class Certificate (WCC)” che servirà per iscrivere il loro soggetto in classe lavoro nelle expo internazionali.

A partire dal 1 gennaio 2019, all’atto della registrazione del Modello A (denuncia di monta e nascita) è necessario aver provveduto al deposito del campione di materiale biologico presso un Laboratorio riconosciuto dall’ENCI per tutti i cani accoppiati con i soggetti di cui ai punti sottoelencati:

  1. riproduttori ammessi alla riproduzione selezionata;
  2. stalloni che hanno prodotto più di 5 cucciolate;
  3. stalloni usati in inseminazione artificiale;
  4. stalloni esteri in Italia in stazione di monta;
  5. campioni nazionali, internazionali ed esteri di bellezza e/o di lavoro

Testo intero sul sito ENCI, qui

tesseracalendariocontattiallevamentodomandepedigreetestdvd1libro2